di Raffaella Passiatore
IL PASSAPORTO GIALLO
Valutazione: Nessuna valutazione
Prezzo di vendita: 15,00 €
Quantità
Produttore: Orto della Cultura
Descrizione

La patria natia è una madre premurosa alla quale rivolgere sempre lo sguardo malinconico, è un luogo al quale tendere perché custode di radici profonde impossibili da recidere. Ma quando fin dall’infanzia, vissuta in una “terra di nessuno” come la provincia lombarda, si percepisce un senso di incomunicabilità che si trasforma in uno shock culturale e linguistico che deflagra  nel periodo più delicato della tua formazione e quando quella patria “matrigna” ti rigetta come un corpo estraneo portandoti via l’unico vero riferimento familiare, ti senti inesorabilmente spinto verso altre sponde, quelle di sconosciute terre straniere.
Il Passaporto Giallo è la sineddoche di “un cervello in fuga”, quello di una ragazza che troverà nella musica e nell’arte il suo porto sicuro. Un viaggio alla scoperta di se stessa e del mondo che diventa sinonimo di fuga, in un groviglio di personaggi, situazioni e vortici emozionali che investono anche la forma e la qualità della scrittura in piani paralleli o sovrapposti. Una geografia che si modifica con il panorama interiore: uno squallido paesino lombardo, una Puglia intrisa di riti ancestrali, e poi l’America Latina più seducente, quella delle cerimonie pagane e della saudade, lontana dalle stereotipate cartoline esotiche. E così, in realtà, il panorama esterno non esiste se non come mimesi di quello interiore. Sarà l’amore per l’arte e la cultura a spingere la protagonista verso la Mitteleuropa, in Austria, sempre accompagnata da un sentimento di solitudine, fedele compagno di viaggio di un’“anima all’estero”, di chi vive la fragilità e lo straniamento della separazione dalla madrelingua. Ricorrenti le domande: È bene lasciare il proprio Paese? È questo il destino inevitabile di chi vive da “cittadino del mondo, sradicato, in bilico tra le lingue e le terre? Ci si può riconciliare con il proprio Paese e la propria Cultura? Ormai donna matura troverà la via per chiudere il cerchio e per tornare nella sua “Itaca”. La madrelingua ritornerà alla protagonista e forgerà la “terza anima”, la nuova fase della sua vita. Ancora tutta da raccontare... 

BIOGRAFIA AUTORE: Raffaella Passiatore, scrittrice, drammaturga e regista teatrale, è nata nel 1966 in provincia di Milano. Dopo lunghi soggiorni in America Latina, si trasferisce nel 1989 in Austria. A Salisburgo, per più di vent’anni, insegna Italiano (WIFI, Università per il Turismo e Società Dante Alighieri), Pianoforte teatro musicale (Musikum-Scuola di musica, danza e teatro). Numerose le produzioni teatrali in Germania ed Austria delle quali cura anche la regia. Vincitrice di numerosi concorsi internazionali, è l’unica italiana ad aver ottenuto il primo premio per la lirica al concorso Scrivere tra le culture di Vienna del 2004. Del 2005 è la raccolta di poesie Terre Straniere (Florestano Edizioni), Le storie sdrucciole del 2009, Un amore in cerca d’autore del 2012. Ha pubblicato per Exil Verein di Vienna (Sprachsprunge), Tandem Edition di Salisburgo (Il tempo leone) e la rivista letteraria di Vienna “Zwischenwelt”. Dal 2014 si dedica esclusivamente all’attività letteraria con reading in tutta Europa, corsi di scrittura creativa ed improvvisazione teatrale. Attualmente ha un secondo domicilio a Padova, con suo marito Daniele e la gatta Gisella.

IBAN: 9788899588717

PUBBLICAZIONE: 03.2018

PGG 296

FORMATO: 23X16

 

Recensioni

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.

Contatti e informazioni

L'Orto della Cultura
Via Rovaredo, 3/5
33037 Pasian di Prato-Udine
info @ ortodellacultura.it
Tel. 3284929750

 

NOTA! Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza i cookie.

Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo

Metodi di pagamento

Bonifico   Contrassegno

JoomShaper