RACCOLTA DI POESIE
di Virginia Gattegno

Collana L'Orto Poetico di Verso in Verso
PENSIERI NELLA VECCHIAIA
Valutazione: Nessuna valutazione
Prezzo di vendita: 13,00 €
Avvisami!
Descrizione

“Non sarò certo la prima a cantare la dolcezza dell’autunno”

“Virginia Gattegno era stata internata nel campo di sterminio dopo un lungo viaggio da Rodi, dove viveva con la sua famiglia e dove i nazifascisti occupanti avevano deportato, assieme agli ebrei di Coo, millesettecentottantaquattro persone della Comunità Ebraica, seicentocinquantadue le donne, seicentosette i bambini, cinquentoventicinque gli uomini. Il più vecchio, 92 anni, il più piccolo un mese. Con Virginia furono arrestati la nonna, la madre, una sorella, un fratello adolescente e un fratellino di quattro anni. Il secondo giorno dell’arrivo al campo furono portati nelle camere a gas la nonna, la madre e il piccolo. Virginia sopravvivrà con la sorella. Il fratello adolescente morì pochi giorni prima dell’arrivo dei soldati russi. Dopo un lungo viaggio verso Roma con la sorella, entrambe riscaldate dalla divisa dei soldati russi, Virginia incominciò la sua difficile e nuova vita. I versi, dedicati alla giovane madre trucidata dai nazisti, dimostrano una sorprendente capacità di comunicare al mondo, con l’aiuto della poesia e l’immaginazione creativa, una delicata e intensa fantasia. Come sarebbe stata la giovane madre trucidata ad Auschwitz da vecchia? Come identificarsi con lei nel difficile periodo della quarta età?”  - Alessandra Ruth Chinaglia

“Io ho conosciuto Virginia solo in vecchiaia, quando era già ospite della Casa di Riposo Israelitica di Venezia. Una signora ancora molto bella, non facile da avvicinare. […] Nel leggere le sue poesie ho scoperto una persona affascinante, un’artista completa, capace di mettere a nudo la propria anima e di entrare in contatto con il lettore con una intensità profonda.

All’uso consapevole delle parole unisce la capacità di evocare nelle sue poesie altre arti, riuscendo con poche precise pennellate a farci condividere intensamente il suo ambiente di emozioni.” - Lia Erminia Tagliacozzo

Virginia Gattegno nasce a Roma nel 1923. La famiglia si trasferisce a Rodi dove viene arrestata dai nazifascisti nel 1944. Dopo un lungo viaggio durato 15 giorni viene internata ad Auschwitz dove rimane fino alla liberazione da parte dell’esercito russo. Tutta la famiglia viene sterminata, con lei sopravvive solo la sorella maggiore Lea, oggi a Bruxelles. Virginia si sposa con un italiano e ha due figlie, Raffaella e Donatella. Si trasferisce in Congo e ritorna in Italia dove rimane vedova giovanissima. Recupera quindi il diploma di maestra che aveva conseguito a Rodi prima della deportazione e insegna alle scuole elementari del Lido di Venezia fino alla pensione. Oggi vive a Venezia, da alcuni anni ospite della Casa di Riposo Israelitica. 

 

 

Raccolta di poesie a cura di Lia Tagliacozzo e Alessandra Ruth Chinaglia

Postfazione Amos Luzzatto

Opere di Sarah Seidmann

Editor e referente del progetto editoriale Dott.ssa Daniela Rossi

Formato 14,5 x 21 cm

Pagine 48

ISBN 978 88 99588 410

Prezzo € 13,00

Data di edizione giugno 2017

Casa editrice L’Orto della Cultura

https://www.facebook.com/notes/lorto-della-cultura/pensieri-nella-vecchiaia-di-virginia-gattegno-raccolta-di-poesie/1505293619534105/ 

https://www.facebook.com/commerce/products/1314741601913787/

Recensioni

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.

Contatti e informazioni

L'Orto della Cultura
Via Rovaredo, 3/5
33037 Pasian di Prato-Udine
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel. 3284929750

 

NOTA! Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza i cookie.

Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo

Metodi di pagamento

Bonifico   Contrassegno

JoomShaper