Poesie
di Michela Passatempo

Illustrazioni di Sara Millo e Maria Bressan
UN'AFFOLLATA SOLITUDINE
Valutazione: Nessuna valutazione
Prezzo di vendita: 12,00 €
Quantità
Produttore: Orto della Cultura
Descrizione
Me ne sto qui nella mia casa di bambola
Sono come tu mi vuoi,
Una nessuna e centomila
Cenerentola, Biancaneve, Bella Addormentata.
 
Sono un personaggio in cerca di autore:
un'allegra comare, una tenera Giulietta?
Eccomi qua: sono come tu mi vuoi.
La buona moglie, la putta onorata?
 
Incatenata a un ruolo inesistente,
sul familiare palcoscenico io vivo,
al riflesso del faro, sorridente.
 
Ubbidiente, suadente, seducente.
Intelligente? Dato non previsto. 
Ingombrante, non richiesto.
 
BIOGRAFIE AUTRICI
Michela Passatempo 
è nata a Pordenone nel 1960 ha frequentato il Liceo Classico cittadino e si è laureata in Lettere a Venezia, città dove ha trascorso lunghi periodi, non solo nell'infanzia e che ha influenzato molti aspetti della sua vita. Attualmente vive ad Arzene (PN) con la sua famiglia. 
Con Orto della Cultura pubblica nel 2015 "Le mie figlie erano già nate" in cui narra la sua esperienza di madre adottiva.
Da sempre scrive per mettere ordine nei pensieri e negli eventi.  
 
Sara Millo 
è nata a Volterra il 12 luglio 1983, vive e lavora a Carrara come educatrice sociale. Formatasi come scultrice si diletta anche in altre forme artistiche compresa l'illustrazione; i temi che la appassionano sono la natura e la poetica delle piccole cose.
 
Maria Bressan 
è nata a Pordenone il 21 luglio 1992, vive a Carrara dove lavora come modella d'arte. Laureata in Belle Arti con una tesi sull'importanza della fiaba, nutre da sempre una particolare affezione per il mondo immaginifico e per l'illustrazione per l'infanzia. Molto legata alla natura, eprime la sua sensibilità attraverso scultura e disegno.
 

PREFAZIONE

Quando il vissuto quotidiano incrocia e si intreccia con l'intensità emotiva dei sentimenti, inevitabilmente il fluire degli avvenimenti si trasforma in una consapevole osservazione del mondo.
Proprio dalla scoperta di una nuova modalità di osservare i gesti più semplici nasce l'esigenza di fissare l'attimo, afferrandolo d'istinto, per poi sugellarlo nel suo simulacro eterno: la scrittura.
La raccolta di pensieri e ricordi di Michela Passatempo trova la sua genesi in un percorso a ritroso, in una ricerca di quel filo di ricordi che possa far ripensare il passato come mezzo per una rinnovata spinta gioiosa verso il futuro. Un percorso squisitamente intimista che pone l'accento su una serie di tematiche contemporanee del femminile. Temi come la bellezza, i ruoli, la maternità, l'attesa si svelano tra le righe di un poetare ricco di citazioni classiche, evocate da un deferente uso dell'onomatopea, dell'allitterazione, di numerose figure retoriche e di un coraggiosa incursione nelle pieghe delle contaminazioni dialettali. 
In questo "saccheggio di Stanze della Memoria" l'autrice può sostenere con maggior disinvoltura il suo "presente colmo di passato"; giocando con le parole, senza essere mai autoreferenziale, e utilizzando con intelligenza l'ironia, Passatempo riuscirà a costruire un percorso in versi in cui anche le vivide immagini delle ovattate o abbacinanti atmosfere lagunari troveranno una loro ragion d'essere e restituiranno al lettore la visione di una Venezia persa nei fasti di un passato che probabilmente non tornerà più.  Daniela Rossi
 
ISBN: 9788899588793
formato: 210x148 mm
pgg: 88

Recensioni

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.

Contatti e informazioni

L'Orto della Cultura
Via Rovaredo, 3/5
33037 Pasian di Prato-Udine
info @ ortodellacultura.it
Tel. 3284929750

 

NOTA! Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza i cookie.

Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo

Metodi di pagamento

Bonifico   Contrassegno

JoomShaper