PDFStampa
di Amerigo Cherici
illustrazioni di Sandra Del Fabro

GENERE: NARRATIVA, PROSA
IL PRINCIPE NERO, IL BUON RE E LE SETTE NANE PIÙ TRE
Valutazione: Nessuna valutazione

Prezzo di vendita: 13,00 €
Quantità
Produttore: Orto della Cultura
Descrizione

Una favola dal chiaro intento metaforico-satirico dell’attualità pandemica e con la struttura di un thriller che vedono all’opera Regola con le sue compagne, le buone nane Pegola, Bricola, Brugola, Giuggiola, Spazzola, Bambola, per sventare le trame del principe nero e delle nane cattive, Gabola, Bubbola e Botola, contro il re Bono, sua figlia Bonita, la popolana Lolita (rispettivamente la vittima designata e la vittima imprevista del maleficio), e in definitiva contro l’intero reame costretto a uno stringente lockdown

Personaggi della satira sono gli esperti del re, Mastro Pesaola e Mastro Bertucco (nomi di calciatori di molti anni fa, che avevano colpito la fantasia dell’A. da bambino).
Un fenomeno raro, l’aria addensata, dice Mastro Bertucco, ha interrotto il respiro alle fanciulle, facendole svenire: 
“ma torneranno ben presto alla vita/ e faranno tutti quanti gioir;/sia pur mantenendo le precauzioni,/ si posson riprendere le relazioni”. Ma Mastro Pesaola si oppone, invita a studi profondi e intanto “in attesa che emerga il rimedio/occorre essere molto prudenti/e uscire solo per necessità”

Alla fine saranno le Nane buone a capire tutto (“I corvi non vivon divisi in centurie:/ come sapevan quant’eran le rose/ per raggrupparsi in modo tanto esatto?”) e a risolvere la situazione, con un sorprendente, esilarante finale.

AUTORI:
Amerigo Cherici è un architetto, laureato al Politecnico di Milano, che ha sempre affiancato al suo mestiere – fra i suoi lavori il Piano Urbanistico Regionale, le Idrovie regionali, il Parco archeologico e monumentale di Aquileia con Marcello D’Olivo, oltre a vari progetti urbanistici e opere pubbliche nei campi paesaggistico, ambientale e turistico, come il Parco Grado–Aquileia-Palmanova vincitore del premio nazionale IQU - l’attività dello scrivere. Ha pubblicato articoli e libri fra cui “Aquileia-Quadri dal parco archeologico”, e “Udine bellissima”, in cui sono esaminate le ragioni della bellezza di Udine, finalizzate alla sua valorizzazione. Al suo attivo annovera anche una raccolta di poesie in forma di prosimetro, “Innamorati nel mondo-Vita Nova del terzo millennio”, ispirata alla “Vita Nova” di Dante. Numerose le sue partecipazioni a convegni e conferenze: risale al 1974 la prima, sui centri storici regionali. Ultimamente, stimolato dalla personalità di poeti e scrittori frequentati nelle associazioni culturali di cui fa parte, ha ampliato i suoi interessi alla letteratura. Appassionato di Dante, ha tenuto diverse conferenze all’Università di Udine sulla Divina Commedia. 

Sandra Del Fabro vive a Udine, laureata in lettere classiche a Trieste, ha insegnato nelle scuole medie.
Riconosce nella narrazione familiare, in particolare della nonna, e nelle radici contadine, la genesi della sua scrittura. 
La poesia “Litanie del lago” è stata segnalata al Premio nazionale di Poesia 2009 del Club Unesco di Tolentino. Il racconto “Le sette tele” è risultato finalista al Premio Nazionale di Letteratura 2010 per racconti inediti a tema libero promosso dalla Rivista Lutteratura di San Benedetto del Tronto.  Nel 2011 è stato pubblicato dalla Controvento Editrice “Il circo”, vincitore del “Miglior racconto per ragazzi” al Premio Nazionale Bastione Sangallo di Loreto. Ne “I quaderni del Menocchio” è uscito nel 2011 “Turoldo nel cuore”, ricordo autobiografico. Nel 2013 è stato pubblicato il libro di poesie “Radici rotolate” a cura del Circolo culturale Menocchio di Montereale Valcellina (PN). Il libro “Raccontami vento che torni” dove ricordi d’infanzia e racconti orali trasmessi dalla famiglia si intrecciano in una affabulazione sospesa tra realismo e immaginazione, è del 2016, edito da Gaspari editore con la collaborazione del Circolo culturale Menocchio.  Coltiva da sempre la passione per la pittura e il disegno a cui si è dedicata con più continuità negli ultimi anni.

Recensioni

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.

Contatti e informazioni

L'Orto della Cultura
Via Rovaredo, 3/5
33037 Pasian di Prato - Udine
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel. 3284929750

 

NOTA! Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza i cookie.

Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo

Metodi di pagamento

  • BONIFICO BANCARIO:
    Banca: CIVIBANK 
    Iban: IT 18 C 05484 12300 CC0360421385
    Intestazione: L'Orto della Cultura - via Rovaredo 5 - Pasian di Prato (UD)

Bonifico   Contrassegno

JoomShaper