PDFStampa
di Rinaldo De Benedetti alias Didimo o Sagredo
Prefazione di Vittorino Andreoli

Curatore: Anna Fuortes De Benedetti

GENERE: NARRATIVA - FORMAZIONE
ALLA RICERCA DI SE STESSI
Valutazione: Nessuna valutazione

Prezzo di vendita: 16,00 €
Quantità
Produttore: Orto della Cultura
Descrizione

Rinaldo De Benedetti, alias Didimo o Sagredo (1903-1996) pioniere della divulgazione scientifica nell'Italia del Novecento. 

Una novantina di riflessioni su temi definiti nell’intento di meglio conciliarci con noi stessi e con il nostro prossimo.
“Il tema è la vita, che si radica nell’uomo inserito in un ambiente, nella società. Sparisce così uno specifico campo di competenza, poiché tutto si inserisce nella grande avventura dell’umano. È questo termine a dominare, a riportare nel quotidiano l’umanesimo, inteso come un insieme di regole per vivere sereni, insieme agli altri uomini, nella geografia del mondo”.
Dalla Prefazione di Vittorino Andreoli:
“Certe verità sono tanto elementari che a volte riesce difficile tenerle presenti. Una di queste è che ogni uomo nasce uomo e che, prima di essere italiano o norvegese, bianco o nero, cristiano o mussulmano o ebreo, collettivista o individualista o qualche altro degli innumeri isti prima di tutto egli è uomo. È una verità che sembra non meriti di essere detta, tanto è chiara: eppure alla radice di ogni fanatismo […] sta la dimenticanza di questa semplice proposizione.”

AUTORE: Rinaldo De Benedetti
(Cuneo 1903 - Milano 1996), 
alias Didimo o Sagredo, è stato un pioniere della divulgazione scientifica nell’Italia del Novecento. Ingegnere meccanico al Politecnico di Torino (1926), emigrato in Francia per lavoro (1927-’28), disegnatore di macchine elettriche alla Compagnia Generale di Elettricità di Milano (1929 -’30), venne licenziato per non aver voluto prendere la tessera del partito. Impiegatosi all’Enciclopedia Italiana di Giovanni Gentile (la Treccani), con le leggi razziali del ‘38 viene incaricato da Aldo Garzanti di progettare e dirigere, di nascosto perché ebreo, le ‘Garzantine’ che usciranno nel ‘46.
Nel 1945 esordìsce sul 
Corriere spiegando l’atomica. Collabora regolarmente prima al Corriere (1946 1953) e poi a La Stampa di Torino (1953 -1996), nonché alla Domenica del Corriere di Buzzati, a Epoca di Biagi, all’Europeo di Fattori. Tra il ‘49 e il ‘59 fonda e dirige il mensile L’Illustra- zione Scientifica, al quale chiama a collaborare molti studiosi italiani. Negli anni ‘50 combatte le sue battaglie per il controllo delle nascite ed è tra i fondatori della Associazione Italiana per l’Educazione Demografica, dalla quale usciranno i consultori AIED e CEMP .  Accanto alla sua attività giornalistica non si spense mai in lui, a partire dai suoi vent’anni, una tenace vocazione letteraria, della quale ricordiamo, in poesia, Modi Antichi (1964) e Sonetti Vespertini (2006), e in prosa, Le Storie di Alazor (1942), Memorie di Didimo (2008), Il governatore (2011), Dove il bene è peccato (2016), Le strane nozze di Diamantina e altri racconti (2020), quest’ultimo sempre per i tipi dell’Orto della Cultura.

PREZZO     16,00 €      
ISBN     978-88-32237-849      
EDIZIONE     07.2021      
FORMATO     145x210      
PAGINE     228      
COPERTINA     MORBIDA CON ALETTE      
TAG     vita, quotidianità, educazione, umanesimo, convivenza, rispetto, ambiente, società
CURATORE     Anna Fuortes De Benedetti    

Recensioni

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.

Contatti e informazioni

L'Orto della Cultura
Via Rovaredo, 3/5
33037 Pasian di Prato - Udine
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel. 3284929750

 

NOTA! Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza i cookie.

Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo

Metodi di pagamento

  • BONIFICO BANCARIO:
    Banca: CIVIBANK 
    Iban: IT 18 C 05484 12300 CC0360421385
    Intestazione: L'Orto della Cultura - via Rovaredo 5 - Pasian di Prato (UD)

Bonifico   Contrassegno

JoomShaper